Skip to main content
hasselblad X1D mirroless medio formato

La prima mirroless medio formato del mondo

Hasselblad ha presentato la X1D, la prima mirroless medio formato al mondo.

Fedele alla tradizione e al design del marchio svedese, la nuova arrivata pesa metà di una medio formato digitale.

La fotocamera ha un sensore CMOS medio formato (44 x 33 mm) da 51 megapixel
La Hasselblad X1D è completamente tropicalizzata e si presta ad utilizzi anche fuori dallo studio.

 

x1d hasselblad fronte

 

Il range della sensibilità ISO spazia da 100 a 25600 e  l’otturatore arriva fino a 1/2000 di secondo.
Con la nuova X1D sarà possibile registrare video in Full HD 1080 in formato H.264 e l’audio sarà registrato in stereo.
Altre caratteristiche sono doppio slot per memorie SD,  il Wi-Fi e il GPS.
Interessante il fatto che la slitta del flash sia compatibile con tutti i lampeggiatori Nikon.

 

x1d hasselblad retro menu

 

Il mirino elettronico incorporato vanta una risoluzione di 2,4 milioni di pixel e sul dorso della XD1 troveremo un display LCD da 3 pollici e 920.000 punti.

Insieme alla fotocamera Hasselblad ha presentato anche due ottiche dedicate al nuovo sistema: il grandangolo Hasselblad XCD 45mm f/3.5, e il mediotele Hasselblad XCD 90mm f/2.5. Sarà possibile utilizzare sulla X1D anche gli obiettivi del sistema H mediante un adattatore.

x1d hasselblad sopra

 

Il prezzo del corpo macchina è di 7.900 euro. Il 45mm costa 2200 euro e ci vorranno 2.500 euro per il 90mm.
Prezzi in linea, e forse anche più bassi rispetto alla media dei sistemi di questo tipo.

 

 

Cosimo Calabrese

Sono nato e lavoro a Taranto, in Puglia. Da sempre appassionato di arti visive, mi sono avvicinato alla fotografia prima come spettatore e poi come operatore. La passione è si è trasformata presto in lavoro e negli ultimi anni ho fotografato eventi musicali, culturali e di attualità. Attualmente mi occupo di fotogiornalismo, reportage di matrimonio e corporate. Ho pubblicato fotografie su: Der Spiegel, Het Nieuwsblad, Guardian, XL di Repubblica, l’Unità, Witness Journal. In Italia, collaboro con l'agenzia Lapresse.

Lascia un commento